GALLICCHIO in WEB  

PROGETTO - “IL GRANDE GIOCO DEL CINEMA”.

&  DECLINAZIONE DEL PROGETTO IN FASI – modi di attuazione

 

Ž    Presentazione del Progetto agli Organismi interessati : Si tratta di presentare il progetto ai partners individuati dal progetto stesso, ed ottenere la loro partecipazione. Inoltre per la creazione di un centro itinerante occorre ottenere la disponibilita’ al progetto di spazi e luoghi destinati alle normali attivita’ (parrocchia, scuola, biblioteca) in modo che il ragazzo identifichi il centro non come LUOGO-IMMOBILE , ma come luogo-Mobile :dove vi sono persone amiche e’ possibile realizzare aggregazione e solidarieta’.Questa fase dovra’ terminare entro i primi giorni di ottobre

Ž    Individuazione degli utenti a rischio : Attraverso il confronto con il collegio dei docenti dei tre ordini, degli operatori sociali e delle associazioni coinvolte si procedera’ al monitoraggio dei soggetti piu’ esposti alla marginalita’ o piu’ semplicemente alla carenza d’istruzione. In questa fase sara’ utile entrare fisicamente con il progetto nella scuola attraverso la presenza quotidiana durante la mensa scolastica di un operatore sociale,anche non qualificato,  che osservi e segnali i comportamenti  dei ragazzi  senza le distorsioni professionali degli insegnanti .Tale fase sara’ svolta entro la fine del primo anno.

Ž    Analisi del contesto sociale, economico e culturale delle famiglie: le dimensioni del Comune (1100 abitanti) consentono di avere gia’ un quadro abbastanza preciso delle varie situazioni familiari dei ragazzi cui e’ rivolto il progetto. Tuttavia attraverso operatori qualificati (assistente sociale,psicologo,uff.sanitario  ecc.) sara’ sviluppata  in fase iniziale

Ž      Individuazione di una strategia per rimuovere le cause del disagio:Attraverso interventi mirati di gruppo ed individuali si cerchera’ di rimuovere le cause del disagio  attraverso strategie ed attivita’ ad hoc individuate. In particolare in fase iniziale si cercheranno di rimuovere ostacoli e diffidenze delle famiglie alla partecipazione al progetto.

Ž      Definizione dei contenuti e degli strumenti per l’attivita’ di recupero: a seguito della formazione di appositi gruppi di lavoro compositi  (insegnanti dei vari organi, giovani laureati volontari, operatori delle Associazioni) si definiranno i contenuti e l’uso appropriato negli strumenti per la realizzazione delle attivita’ programmate. (rappresentazioni,mostre ecc.)

Ž    Individuazione dei compiti da affidare a ciascun organismo e professionalita’: Questa fase avra’ termine entro il mese di novembre , con parte delle attivita’ gia’ avviate

Ž    Stesura di un calendario delle attivita’: Si tratta di stabilire con gli attori coinvolti nel progetto un calendario certo delle attivita’ programmate che risponda ai bisogni dei ragazzi ed assicuri la partecipazione dei partners.

Ž      Recupero scolastico per colmare lacune prettamente di profitto: Attraverso la costituzione di gruppi di ragazzi “bravi e non Bravi” assistiti da giovani insegnanti disoccupati si procedera’ a seguirli nei “compiti a casa” senza creare motivi di inferiorita’ nelle famiglie e rimuovere le insicurezze nei ragazzi che chiamati ad assolvere i compiti scolastici adeguatamente seguiti ed edotti sulle metodologie didattiche piu’ moderne riescono ed acquisiscono sicurezza di se’

Ž      Recupero sociale  per utili contributi alla qualita’ della vita : Con i docenti della scuola media e la locale parrocchia, sono state programmate nell’ambito del progetto, attivita’ sociali di difesa dell’ambiente, delle tradizioni e dei servizi alla persona (anziani ecc.) Tali iniziative saranno svolte preminentemente di domenica e tenderanno a coinvolgere anche adulti volontari .

Ž      Promozione di iniziative culturali e ricreative ad integrazione dell’attivita’ di recupero: Si vuole aprire alla partecipazione anche dei ragazzi per vari motivi esclusi alle attivita’ in programma sul territorio (pratica del Karate –coinvolgimento del campione D’Onofrio, partica della danza classica –ass.Edamus, pratica dell’aerobica, pratica della Danza ritmica latino-americana. Inoltre si vuole aprire alla partecipazione ad un corso formativo di Informatica utilizzando i PC in dotazione alla biblioteca ,indirizzando l’apprendimento sull’acquisizione (scanner, telecamera digitale ) e la manipolazione delle immagini per i ragazzi piu’ grandi, e con l’ausilio di CD-ROM interattivi (fumetti, Simpsons) le primordiali conoscenze informatiche per i piu’ piccoli.

Ž      Animazione ed espressione teatrale: il gioco corporeo, manipolazione per la costruzione di pupazzi, maschere, origami, aquiloni: attraverso operatori professionali si costruiranno attrezzi per il gioco (trampoli, aquiloni, e si prepareranno maschere )

Ž    Costruzione ed animazione e spettacoli di burattini 

Ž    Rappresentazione di un testo a scelta

Ž    Giochi di societa’ all'aperto con riferimento allo Sport  

Ž    Pittura su materiali vari e creativita’ con la ceramica: l’uso della terracotta.

Ž      L’uso del diaproiettore : Produzione e visione di Audiovisivi in diaporama: incontri aperti alla partecipazione di un gruppo di 20-30 ragazzi di eta’ omogenea per la creazione di diapositive con creazioni pittoriche o utilizzo di materiali (pezzi di carta, retini ecc.). Proiezione degli elaborati e sviluppo fotografico del materiale prodotto. Un primo incontro sotto la guida di esperti volontari con esperienze nella gestione di una ludoteca sara’ realizzato   all’inizio del progetto per verificare l’interesse dei ragazzi verso tale tecnica.

Ž    Stesura di storie e favole animate: Con i ragazzi piu’ piccoli sara’ realizzata una o piu’ favole animate strutturate secondo gli schemi pedagogici conosciuti (l’omino di vetro ecc.) ed altre lasciate alla piu’ completa fantasia dei ragazzi.

Ž      Laboratorio di giochi ottici. La fotografia- Escursioni guidate anche fuori del territorio comunale .

 Ž      Apparecchi per il Cinema d’animazione e manipolazione dell’immagine video: uso di vecchie cineprese a nastro, montaggi con videoregistratori e computer. Proiezioni periodiche

         di film d’autore

Ž    Conoscenza del territorio regionale con escursioni guidate e della storia e della tradizione locale con ricerche mirate 

     Ž  Uso del computer multimediale: con la collaborazione di esperti si tentera’ di realizzare un CD-ROM con archivio fotografico

Ž     Internet –La navigazione virtuale : Internet, i motori di ricerca, i siti piu’ belli e creativi, le risposte piu’ varie alle curiosita’ dei ragazzi , la maggioranza dei quali attraverso la frequentazione in biblioteca hanno gia’ avuto modo di conoscere il mondo virtuale.

 

 Torna a LEGGE 285                       Raccolta Fotografica

 

                                                 

1 1